Il Blog che guarda tutto cio che vede
Argos+GPS Soldi & BigData
 

Argos e GPS
Una questione di Soldi e Big Data

Sono noti da tempo i problemi di privacy e sicurezza prodotti proprio dai sistemi Argos e Hydra.
Dopo le telecamere che filmano a terra siamo arrivati ad obbligare tutti ad installare un GPS, un sistema di tracciamento coatto a bordo dei mezzi.
Ovviamente bisognerà comperare quello che dicono “loro” con i soldi che andranno a qualcuno e... chissà come sono messi gli appalti che ci sono dietro...

Quindi si tratta di finanziare i soliti noti che oltre ad aver fatto un sistema che non funziona continuano come delle sanguisughe a ciucciare finanziamenti dei soldi pubblici. In un periodo di crisi economica i soldi dovrebbero essere usati per permettere al paese di sopravvivere economicamente e non dovrebbero essere investiti in grandi opere (come Argos per esempio).

Con un sistema del genere si possono elevare multe automatiche le quali sono soggette ai difetti tipici del GPS in una città con molta densità come Venezia in cui i fenomeni di rifrazione e offuscamento del segnale GPS potrebbero comportare dei falsi positivi.

Ovviamente c’è una soluzione vecchia come il mondo per il GPS, una soluzione che non si può fermare e dal contenuto tecnologico altissimo che è stata pensata da dei veri luminari della scienza. I pescatori. Questa era stata utilizzata, pensate addirittura 20 anni fa.
Un pentolino.
Si c’è proprio scritto un pentolino. Un pentolino sull’antenna GPS impedisce il funzionamento del sistema, scherma il GPS e lo disattiva.

Ecco come andò in fumo il sistema della Tethis. Siccome i progettisti di Argos a confronto non sono un gran che, per loro c’è anche di peggio....

Va detto che un sistema come questo produce solo soldi e Big Data. Dai dati ottieni i soldi e dai soldi ottieni i dati. Con i dati vedi come fare soldi, con i soldi compri sistemi per fare altri dati.
É un cane che si morde la coda. Produrrà in futuro l’esigenza inesistente, che sarà creata ad arte, di installare altre telecamere Argos con una spesa di diversi milioni di euro, fino ad arrivare silenziosamente nelle nostre tasche come un buco che aspira soldi.

Sempre di soldi è il problema: Il comune non ne ha e non sa come tirarne fuori. Siccome nessuno fa le donazioni occorre attivare un sistema di business. Si perché Argos è nato anche come sistema per facilitare l’elevazione delle multe studiando l’andamento dei natanti. Può essere usato per fare una statistica, una “ricerca di mercato” ed attuare politiche che permettano tramite leggi assurde di fare soldi.

Una situazione analoga era stata vista in passato con i GPS Tom Tom. Durante l’aggiornamento attraverso un programma del computer inviavano alla casa produttrice la lista dei posti in cui avevi superato il limite di velocità. In questo modo si faceva una statistica ed una “ricerca di mercato” per poi piazzare gli agenti e cambiare i divieti per fare le multe.

Infatti, analizzare e capire completamente questa nuova ordinanza è una cosa assai difficile. Dovresti praticamente fare una mappa e segnarti le varie zone. (Ecco l’esigenza fittizia: Potremmo vendere un GPS con la mappa delle ordinanze). Il tutto è studiato per far cascare più pesci possibile nella rete di Argos.

Un domani dovremo giustificare tutto quello che facciamo ed accettare ordinanze da un soggetto rinchiuso in un ufficio che decide lui??? Sarà mica una dittatura questa???

Ma quali sono le criticità di Argos? Moltissime altro che mancanza di fondi per le riparazioni.
Dai dati ufficiali del progettista si evidenzia come Argos non funzioni sempre allo stesso modo:
Con la pioggia, con la nebbia, ed altre condizioni Argos cambia le sue caratteristiche e quindi il margine di errore.

L’immagine non è sempre chiara e nitida perché ci possono essere delle situazioni in cui i vetri delle telecamere sono sporchi oppure pieni di gocce d’acqua. Con la neve si oscura proprio.

Abbiamo controllato Argos per un anno attraverso il sistema A.R.S.B.B.A. (Automatic Recognition System of Big Brother Activities) e dai dati emerge che ogni giorno ci sono problemi.

La dinamica che emerge è che utilizzando questi sistemi si creino sempre delle scusanti per giustificare il tracciamento. Infatti la storia del GPS risale addirittura prima di Argos.
Quando un politico ti dice che ci vogliono questi massimi sistemi, magari strumentalizzando dei casi specifici, cerca sempre di giustificarsi. Sta solo cercando di ingannarti.

Comunque restano aperte molte domande:

A chi giova economicamente Argos?
A quali ditte fa capo?
Quali sono gli appalti?
Cosa ne dice il Garante della Privacy?
Quante violazioni di norme e leggi comporta Argos di per se?
Quanto può durare la farsa di dire che è legale ed apposto?
Il Garante favoreggia Argos?
Come faranno i barconi dei turisti che vengono da fuori senza GPS?
Pagheranno il biglietto di ingresso comprando il GPS o la multa?
Come la mettiamo con i problemi di sicurezza informatica di Argos?
Bastava un autovelox piazzato a terra come ha fatto il Magistrato Alle Acque o come si fa di solito sulle strade?
Come mai ci sono sempre più telecamere che leggono le targhe in giro per l’Italia? Argos cosa centra con tutto questo?
Quando la pianteranno di calpestare i diritti delle persone?

Sono tutte ottime domande.

Ma soprattutto, come si fa a creare un sistema di spionaggio come Argos in un periodo come questo, il periodo del DataGate. Se Argos non è così sicuro come facciamo ad essere certi che l’NSA non ci stia sorvegliando? O magari Hydra (ononimo del sistema di videosorveglianza), il sistema di sorveglianza ed intercettazione di FinMeccanica non ci stia osservando tramite Argos?

Siamo in un momento in cui le spie stanno facendo di tutto. Dal NSA al GCHQ, con Tempora, Prism, X-Keysore, etc... Ed il comune di Venezia ha il coraggio di ampliare Argos?

Non mi sembra proprio il caso. Bisogna opporsi.
 
Link Correlati:
 • Le telecamere ARGOS Tracciano le persone a terra.
 • Argos = Sicurezza 0.
 • ARGOS: Chi è antonio???.
 • ARGOS e HYDRA Un problema per la privacy futura.
 • Prism: Il superamento del Panoptismo.
 • X-Keyscore e Spionaggio industriale.
 • Hydra.
 • Errori del sistema ARGOS.
 • A.R.S.B.B.A. Automatic Recognition System of Big Brother Activities.
 • ARGOS: Immagini uniche.
 • Argos Secondo stadio.


◄ Inserisci il tuo commento ►

Nome:
E-Mail:
Sarà verificato l'indirizzo di posta.
I commenti senza email non saranno accettati.

Commento

 
Invia

Informativa: (Art.13 D.Lgs. 196/2003)
Il tuo indirzzo email non sarà soggetto ad alcuna diffusione ed utilizzo. L'indirizzo email ci serve per confermare i commenti in modo da evitare utilizzi automatzzati della piattaforma web. L'inserimento della email in questa casella non comporta alcuna iscrizione, potra solo essere usato per inviarti le risposte in caso di domande.


Mappa delle telecamere:

Big Brother Viewer


Cerca:


Tramaci.org su Facebook:

F  
Sinottico:
sinottico Quanto è videosorvegliata la tua città?
Scoprilo anche tu visitando il Sinottico.
Potrai avere informazioni sulla videosorveglianza della tua città.

Anti IMOB:

NON É PIÚ OBBLIGATORIO VALIDARE GLI ABBONAMENTI IMOB:
Per saperne di più.
Comitato NoMob.
Novità su IMOB.

OnionMail:
OnionMail Tor Hidden service di Posta:
Nuovo server di posta che protegge i metadati e critta i messaggi di posta.
Per saperne di più.


Categorie:
  Tutte
83 Post
43 Aggiornamenti.
7 Post
2 Aggiornamenti.
1 Post
  Eventi
2 Post
  Ðümp
14 Post
2 Aggiornamenti.

Feed speciali:
  Video Censurati
  Telecamere

Archivio:


AnoptiBlog © 2019 EPTO
tramaci.org | Big Brother Viewer | Contatti