Il Blog che guarda tutto cio che vede
Imob venezia, la tua libertà di movimento è finita?


IMOB Venezia, la tua libertà di movimento non si tocca.
E chi ha mai detto che si tocchi?
Stando a quello che dicono i Garanti della privacy europei pare che sistemi come IMOB non solo violino la privacy, ma possano anche essere considerati lesivi per la dignità e la libertà individuale degli utenti.

"Etichette intelligenti" (Rfid): il Garante individua le garanzie per il loro uso - 9 marzo 2005

Infatti l'utilizzo di sistemi RFID, in un contesto in cui per spostarci dobbiamo attivare queste tessere e così fornire i nostri spostamenti, associati al nostro nome, registrarli in un sistema centrale, è considerato lesivo per la nostra privacy e la nostra libertà personale.

Per esempio si possono profilare gli utenti, scoprire dove vanno più spesso, scoprire le loro abitudini ed i loro gusti. In teoria si possono seguire, spiare, intercettare.


Screenshot dal palmare del controllore ACTV.

Ho fatto un sondaggio chiamando spesso Hello Venezia, Vela ed ACTV.
È emerso che il sistema IMOB memorizza tutti i nostri spostamenti associati al nostro nome, anche se non acconsentiamo firmando le ultime due clausole sul modulo di richiesta.
È emerso che siamo obbligati a validare il nostro abbonamento mensile ad ogni corsa, ACTV sta “educando” la gente a “bippare”. Intanto le multe sono gia diventate più salate.

In realtà ho condotto una ricerca molto più tecnica ed approffondita:
Le validatrici sono tutte collegate ad una banca dati centrale che riceve tutte le validazioni associate a tutti i dati dell'utente.
Gli stessi dati vengono contemporaneamente inseriti nella tessera, o nel biglietto, in una piccola memoria da almeno 3 fermate per ogni contratto.


Per esempio:
Il signor Rossi prende il bus per Venezia dal capolinea di Mirano. Scende a Piazzale Roma, prende il 51 per Lido. Sceso al Lido prende la linea 11 per Pellestrina.
A Pellestrina un controllore munito di palmare LDP415 verificando il titolo di viaggio del signor Rossi può sapere tutti questi spostamenti.
Nello stesso momento nella banca dati, tutti questi spostamenti vengono registrati. “Per tutta la vita del signor Rossi”.


Tratto dalle riunioni ClUB

Dal punto di vista pratico questi biglietti ed abbonamenti sono molto scomodi, principalmente per tre motivi:
  • Non e possibile sapere prima di essersi presentati presso le validatrici, o dispositivi simili, se ci sono titoli di viaggio validi all'interno della tessera o del biglietto.
    Prima bastava guardare se il biglietto era timbrato.
  • Con l'abbonamento cartaceo non eravamo obbligati a validarlo ogni volta prima di salire sul mezzo.
    È aumentata la scomodità.
  • Sui vecchi biglietti al massimo si poteva risalire all'ultima fermata leggendo il biglietto stesso.
    Su questi sistemi RFID si può sempre tracciare l'utente.
    È stata eliminata la privacy.

Questi chip, quando si trovano nel campo di una particolare frequenza radio, si accendono ed emettono segnali identificandosi. Possono fare tutto questo anche se il chip si trova in una tasca oppure in una borsa.


Sistema RFID nei bliglietti ACTV

Questo vuol dire che RFID si può attivare all'insaputa dell'utente.

Calypso è stato inventato dalla RATP (Régie Autonome des Transports Parisiens) in collaborazione con SNCF (Société nationale des chemins de fer français), che sono aziende di trasporti Francesi.

Questo sistema è stato brevettato da RATP ed SNCF, quindi bisogna pagare il diritto d'autore perchè c'è un copyright e bisogna avere la licenza per usare calypso..
Le specifiche tecniche sono coperte da un contratto di riservatezza NDA e perciò sono in parte segrete.

Una società che possiede la licenza per usare Calypso è la ACS solutions. (Si può anche notare lo stesso marchio sulle validatrici).
La ACS produce il palmare LDP415 della HP in dotazione ai controllori ACTV, le validatrici (Modello Proxibus), i tonelli e la consolle per ricaricare IMOB.

I biglietti IMOB di cartone sono prodotti con chip mifare dalla LAB ID.

La RATP assieme ad altre società ha fondato un'associazione che si chiama CLUB, ovvero ContactLess technologies User Board.

Per esempio: ACS Solutions e LAB ID sono membri di tale associazione.

Questa associazione, basata sulla legge 1 luglio 1901 e successivi statui, promuove i sistemi di pagamento RFID legati alla mobilità.

Le cariche principali dei fondatori sono:

Presidente: RATP (Règie Autonomes des Transports Parisiens)
Vicepresidente: CCFL (Companhia Carris de Ferro de Lisboa, S.A.)
Tesoriere: ACTV (Azienda del Consorzio Trasporti Veneziano)
Segretario: Landkreis Konstanzs (Bodensee Euroregion)

In italia esiste la filiale di questa associazione CLUB, si chiama CLUB Italia. ( http://club-italia.com )
Tra i soci ci sono moltissime aziende di trasporti ed entità varie.

Tra queste emerge anche QUID (Salone italiano delle soluzioni di identificazione automatica):
QUID promuove l'identificazione automatica.

In quid si può arrivare addirittura a Stefano Petecchia (ministero degli interni e polizia) il quale si occupa di tante cose:
Dai braccialetti per l'identificazione dei carcerati fino ai documenti di viaggio al G8.

Dalle proiezioni delle riunioni di CLUB Italia emergono molti dati interessanti:
Spesso si vede come viene progettato il sistema centrale, anche di IMOB, dove tutti i dati fanno il giro di parecchie entità.

Infatti IMOB viene anche pensato come contenitore non solo per i mezzi pubblici, ma per molto altro. Provate a pensare a tutto ciò che facciamo in un unico archivio condiviso. Proprio quello che non piace ai Garanti della Privacy europei, Garante italiano compreso.

Vai a teatro, al museo, all' intenret point, vai sui mezzi ACTV, prendi il treno, etc... tutte le azioni saranno archiviate in un unico punto. Somiglia tanto ad un Panopticon digitale.

Dalle proiezioni delle riunioni emergono cose strane, come per esempio proposte di profilazione degli utenti:


Il signor Rossi sale sul 12, alla fermata 171 alle 7:36.
Scende alla fermata 184 alle 7:49.
Il signor Rossi sale sulla linea BLU, alla fermata Lanza alle 7:54.
Scende alla fermata Turati alle 8:09.

Si trovano Abitudini, Percorrenze ,Orari , Linee,Stagionalità. Per tutta la vita del Signor Rossi.

Magari il signor Rossi non sa che “bippando” il suo IMOB qualcuno lo sta seguendo.
Magari il signor Rossi vorrebbe farsi anche gli affari suoi senza essere seguito.
Magari qualche signor Rossi vorrebbe opporsi a tutto questo inseguimento rimanendo in regola.

Se l'interesse fosse quello di migliorare il servizio basterebbe sapere che un numero di persone, non importa quali nello specifico, prende un mezzo e poi un altro, e così via. Qui si parla specificatamente del Signor Rossi.

IMOB identifica gli spostamenti perchè è un sistema di identificazione automatica legato alla mobilità, associato all'utente che lo usa, nel posto in cui lo usa ed invia tutti i dati ad un sistema di raccolta centrale.

Basta leggere il manuale del palmare LDP415 in dotazione ai dipendenti ACTV.
Su quel manuale si può notare, dalla schermata del palmare in dotazione, mentre viene controllato un IMOB oppure un biglietto, tutti i dati sugli spostamenti.
Si può anche scorrere per vedere le “bippate” precedenti.



Nell'associazione di RATP (ovvero Club) si usa il sistema di RATP stessa che è chiuso, controllato da “loro”, con copyright e brevetti, ma non solo addirittura in parte segretato.

Ricordiamoci ciò che i Garanti della Privacy stabiliscono su RFID, soprattutto in relazione a queste “bippate” che siamo costretti a fare. (Vedi contratto sul retro del modulo di richiesta)
Il Garante della Privacy è stato molto chiaro nel provvedimento 9 marzo 2005 su RFID:
"Determinati impieghi della RFID possono costituire una violazione del diritto alla protezione dei dati personali (art. 1 del Codice) ed avere serie ripercussioni sull'integrità e la dignità della persona, anche perché, per le ridotte dimensioni e l'ubicazione delle cd. "etichette intelligenti" e dei relativi lettori, il trattamento dei dati personali attraverso la RFID può essere effettuato all'insaputa dell'interessato."

Ovviamente in questo caso il sistema RFID è usato della validatrice IMOB in modalità “contactless” perchè la validatrice stessa è contactless.
Ma la tessera IMOB funziona anche in modalità RFID.
Vediamo il resto, in relazione all'obbligo di convalida dell'abbonamento ACTV prima di ogni corsa:

"In particolare, come rilevato anche dal Gruppo dei garanti europei (documento di lavoro adottato il 19 gennaio 2005 dal Gruppo costituito ai sensi dell'art. 29 della direttiva n. 95/46/CE, l'impiego di tecniche di RFID, da parte sia di soggetti privati, sia di soggetti pubblici, può determinare forme di controllo sulle persone, limitandone le libertà.
Attraverso l'impiego della RFID, potrebbero, ad esempio, raccogliersi innumerevoli dati sulle abitudini dell'interessato a fini di profilazione, tracciare i percorsi effettuati da quest'ultimo o verificare prodotti (vestiti, accessori, medicine, prodotti di valore) dallo stesso indossati o trasportati."


Tale provvedimento prevede anche la possibilità di disattivare il chip RFID.
Devono essere messi dei cartelli che indicano dove sono le aree sottoposte a RFID. (Sulle validatrici c'è scritto “RFID System”)
Sull'informativa nel modulo di richiesta deve essere specificato che vengono usate tecniche RFID.
Sull'informativa di IMOB, RFID non è menzionato.
Non si parla dell'invio dei dati relativi agli spostamenti verso un sistema centrale.

Sul sito di hello venezia (http://www.hellovenezia.com ) quando erano i primi periodi di IMOB, in cui uscivano i video su YouTube che parlavano di IMOB e di privacy, furono censurate le risposte alle domande più frequenti (FAQ):

É possibile essere tracciati con il sistema IMOB?

Ci si può opporre al trattamento dei dati, è un nostro diritto riconosciuto per legge.
Non ha senso validare l'abbonamento pagato mensilmente ad ogni corsa.
Non ha senso tenere traccia delle validazioni di un abbonamento, perchè le “bippate” non sono singoli pagamenti.

Per il problema IMOB la miglior soluzione può essere:
Chiedere ufficialmente ad ACTV di emettere tessere di abbonamento valide senza obbligo di convalida ad ogni corsa.
(Vedi contratto sul retro del modulo di richiesta IMOB).

Secondo il presidente di ACTV Bippare non è obbligatorio, almeno per ora.
Qundi non bippate l'abbonamento pagato mensilmente.

Se per ipotesi vi fanno la multa per l'abbonamento valido e non bippato:

In questo caso denunciate ACTV ed il suo presidente per truffa:
Prima vi dicono che non serve bippare e poi vi fanno la multa se non bippate.


Questo tipo di abbonamenti e biglietti esiste in diverse città e ralative aziende di trasporti.
La lista la potete trovare sul sito di Club Italia.

Non fatevi fregare, chiedete a mezzo raccomandata A/R il blocco dei vostri dati in base all'art 7 D.gl 196/2003. Se non vi danno risposta entro 15 gg, mandatela al Garante della Privacy.
( http://www.garanteprivacy.it )

Per segnalazioni riguardo i sistemi di bligliettazione elettronica basati su calypso, rfid, mifare appartenenti e non a membri del gruppo Club, malfunzionamenti, anedoti, etc... Potete usare lo spazio adibito ai commenti quì sotto, inserendo come segnalazione.
 

Nuovo articolo su IMOB:
Per tutta la vita del sig. Rossi

 

Modulistica:
Esercizio dei diritti in materia di protezione dei dati personali

 

Articoli correlati:
Imob Venezia, Per tutta la vita del Sig.Rossi
Articolo: Non serve bippare
Video su imob (Youtube)

 

Links:
La validatrice:
Proxibus PCE 415 (La validatrice)
Altre validatrici, ne riconoscete qualcuna?
Validatrice usata per ACTV (Dati tecnici)

Il palmare del controllore:
Il palmare LDP 415 (Lo riconoscete?)

Terminale di vendita:
Proxibus MDS 415

Con questi ti obbligano a bippare:
CAx 411/412/413

Sistemi di bigliettazione:
ATLAS

Fonti:
Fonte (Dove abbiamo trovato alcuni links)
Fonte (dove abbiamo trovato i video)

Biglietti Chip on paper:
LAB ID (Blgietti chip on paper)
Biglietti chip on paper (DATASHEET)
Biglietti chip on paper (Press rel.
Altri chip on paper di LAB-ID

Calypso:
Calypso Specifica tecnica
Documentazione tecnica Calypso
Calypso N.A.

CLUB Contactless User Board:
Club Italia
Riunioni di Club Italia
Club Contactless

IMOB:
Imob venezia

Garante Privacy:
Garante Privacy
Provvedimenti Garante Privacy su RFID



 Aggiornamenti:
Tue, 06 Dec 2011 00:00:00 +0100 Comfermato il passaggio da 72 ore a 24 ore nel database degli spostamenti IMOB.
L'assessore Bergamo sulla tracciabilità del sistema Imob: "Dati conservati solo per 24 ore per garantire la privacy" http://www.comune.venezia.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/51329
  From: NOMOB
Thu, 01 Dec 2011 23:15:00 +0100 Privacy in 24 Ore.
Dalla commissione IV: ACTV si impenga entro una settimana a portare il limite di memorizzazzione delle convalide da 96 a 24 ore. Questo dimostra l`impengo da parte dell`azienda di rispettare la privacy. Resta da chiarire solo il metodo di anonimizzazzione auspicando che quel cambio di numero seriale (come da fascicolo 61576) non sia solo una pseudo anonimizzazzione. Da chiarire anche come mai l`azienda dichiarò nel 2009 al Garante che le 96 ore dovevano essere il tempo minimo neccessario a trattare le informazioni per poi renderle anonime (ora si passa a 24 ore). Si precisa che 24 ore sta a significare in realtà 0 ore, perchè i dati sono raccolti una volta al giorno e restano fino a 24 ore nelle validarici. In tale situazione l`azienda al momento non può accedervi in alcun modo, deve prima scaricarli. Quindi si auspica che durante lo scaricamento non ci sia alcun numero di serie delle tessere IMOB. La cosa agghiacciante è che abbiamo fatto prima a rivolgerci ai politici che al Garante per ottenere l`esercizio dei diritti. Il Garante ha permesso le 96 ore perchè l`azienda dichiarò quanto scritto sopra. Nonostante le 160 richieste del comitato NoMob, la possibile situazione di ricorso, gli esposti etc... Pare che il Garante non si sia mosso verso ACTV. Infatti si è mossa la politica che in questo caso si è dimostrata più efficiente del Garante. Ci chiediamo cosa facciano da Roma.
  From: NoMob
Tue, 29 Nov 2011 09:00:00 +0100 Si parla di IMOB in IV commissione
Commissione IV, Comune di Venezia Ore 9:00 C'a Farsetti 29/11/2011 <a href="http://consiglio.comune.venezia.it/?pag=atti_conv_2400" target="_new">http://consiglio.comune.venezia.it/?pag=atti_conv_2400</a>
  From: NoMob
Sun, 27 Nov 2011 12:00:00 +0100 IMOB In IV Commissione
I comitati NoMob e "Non Valido" hanno richiesto di partecipare alla IV commissione (trasporti, martedì 29 novembre 2011 alle ore 09:00) per parlare di IMOB. Nel caso i temi non siano affrontati in commissione, per questioni di cesura od altro (come nella commissione IV precedente) i questiti saranno riciclati presso le testate giornalistiche.
Sat, 26 Nov 2011 00:00:00 +0100 Alt di Lido e Pellestrina sulla valdiazione IMOB
Il vicepresidente della Municipalità Andrea Bodi ha ricevuto il mandato di chiedere l'abolizione della validazione obbligatoria a Comune e ACTV.
Fri, 11 Nov 2011 15:45:00 +0100 nuova denuncia al Garante Privacy
Una nuova segnalazione è stata inviata al Garante della privacy su IMOB. Sono inclusi degli aggiornamenti ai fascicoli precedentemente trattati e delle prove che dimostrano che ACTV tiene i dati per più di 72 ore.
Sun, 06 Nov 2011 12:00:00 +0100 Vittoria in provincia
Unanime decisione della provincia di Venezia per l'eliminazione dell'obbligo di convalida per gli abbonati IMOB. Non sarà più obbligatorio bippare su tutte le linee di navigazione e sui bus nelle isole.
  From: NoMob
Thu, 07 Apr 2011 02:29:46 +0200 Nuovo articolo su imob.
L`inchiesta è conclusa. Adesso è il momento di reagire.
 Link
  From: EPTO
Sun, 03 Apr 2011 12:19:04 +0200 IMOB Sotto processo
Tramaci.org sta conducendo un`istruttoria indipendente per analizzare il sistema IMOB e tutte le logiche applicate al sistema.
Prossimamente ci saranno sviluppi. Per il momento non ancora pubblicati per non manomettere l`istruttoria di tramaci.org stessa.
  From: EPTO

◄ Commenti ►


e una estorsione per chi a un abbonamento.

Thu, 28 Jul 2011 17:58:12 +0200 | User: piero

e una estorsione per chi a un abbonamento.

Thu, 28 Jul 2011 17:58:05 +0200 | User: piero

.... comunque la legge regionale e' chiara:
E' liberta' del gestore sfruttare o meno l'obbligo di timbratura.
Quindi era gia' recepita decidendo di non far timbrare gli abbonati.

Non ci prendano in giro ipotizzando comportamenti illegali in caso contrario!

Se vogliono fare statistiche non pretendano sanzioni; non è che se mi rifiuto di fare un sondaggio telefonico di Pagnioncelli questo mi manda la multa!!

Fri, 20 May 2011 00:29:43 +0200 | User: Light1968

Personalmente ho un abbonamento annuale per cui la bippata è ancora più assurda.

Venendo al testo:
La vs analisi non è proprio precisa; quando scendiamo non si timbra e quindi la descrizione del Sig.Rossi "scende a" non è corretta e questo sembra confutare l'ipotesi. Ma ad esempio alla fermata S.Alvise esistono due macchine e non c'è distinzione dei flussi, si può andare sia a P.le Roma che a S.Elena.
Quindi il dato è inutile ma se accoppiato ad un'altro, cosa che richiede l'identificazione della singola tessera può rivelare molto.
Per cui paradossalmente la cosa è ancora più grave visto che per come è pensato, il sistema permette SOLO ed unicamente la tracciabilità della singola tessera e non è questa una possibilità nell'insieme delle opzioni...

La gestione statistica dei flussi devono avere ben altri parametri per funzionare e paradossalmente richiede più dati (proprio le varie timbrature entra-esci) ma che possono essere supportate da un codice casuale non abbinabile all'identità personale.
Per gli abbo
Fri, 20 May 2011 00:22:54 +0200 | User: Light1968

freelance writer
Mon, 09 May 2011 10:51:12 +0200 | User: SearsFelecia25

freelance writer
Fri, 15 Apr 2011 12:41:00 +0200 | User: CathyMolina26

quanto è costata ? valeva la pena?

Sun, 10 Apr 2011 19:08:53 +0200 | User: gg

Monitorare i flussi con i nomi delle persone????
Ci hanno preso per scemi??
Sun, 03 Apr 2011 12:16:34 +0200 | User: marta

molto interessante, ma l'utente credo non possa fare altro che bippare l'imob. potrebbe per protesta bippare ogni volta una cinquantina di volte prima di usufruire del mezzo. forse questo creerà dei problemi se una delle intenzioni vera è quella di monitorare i flussi.
Sun, 03 Apr 2011 12:15:13 +0200 | User: [Anonymous]

Si quello senza dubbio, la mia era una domanda sul terminale di ricarica però, mi chiedevo appunto se sa quando una tessera è stata ricaricata, dove e di quanto...

t
Wed, 28 Jul 2010 16:16:44 +0200 | User: [Anonymous]

Sa comunque chi e dove "bippa" in tempo reale.

Wed, 28 Jul 2010 15:44:35 +0200 | User: [Anonymous]

Ho notato che il terminale di vendita non ha una porta per il telefono... Quindi il sistema centrale non sa esattamente quando e se un abbonamento o una tessera generica sono stati caricati... O no?

t
Wed, 28 Jul 2010 14:17:07 +0200 | User: [Anonymous]

Soluzione tampone: prendere le tessere temporanee quando non serve l'abbonamento (io la tessera me la sono fatta solo come rinnovo Cartavenezia). Quelle non registrano (per ora) dati personali.
Sun, 28 Mar 2010 13:52:23 +0200 | User: klez

Non bipperò neanche sotto tortura
Sun, 21 Mar 2010 14:55:37 +0100 | User: pippocaio

Sono sempre loro. La ATM è un membro di Club
Thu, 24 Sep 2009 15:29:46 +0200 | User: [Anonymous]

anche a milano funziona così, in alcuni punti puoi passare senza bippare l'abbonamento, per il resto...
Sun, 06 Sep 2009 18:51:01 +0200 | User: [Anonymous]

Violano proprio la nostra privacy!
Tue, 01 Sep 2009 01:06:00 +0200 | User: Anonimo

◄ Inserisci il tuo commento ►

Nome:
E-Mail:
Sarà verificato l'indirizzo di posta.
I commenti senza email non saranno accettati.

Commento

 
Invia

Informativa: (Art.13 D.Lgs. 196/2003)
Il tuo indirzzo email non sarà soggetto ad alcuna diffusione ed utilizzo. L'indirizzo email ci serve per confermare i commenti in modo da evitare utilizzi automatzzati della piattaforma web. L'inserimento della email in questa casella non comporta alcuna iscrizione, potra solo essere usato per inviarti le risposte in caso di domande.


Mappa delle telecamere:

Big Brother Viewer


Cerca:


Tramaci.org su Facebook:

F  
Sinottico:
sinottico Quanto è videosorvegliata la tua città?
Scoprilo anche tu visitando il Sinottico.
Potrai avere informazioni sulla videosorveglianza della tua città.

Anti IMOB:

NON É PIÚ OBBLIGATORIO VALIDARE GLI ABBONAMENTI IMOB:
Per saperne di più.
Comitato NoMob.
Novità su IMOB.

OnionMail:
OnionMail Tor Hidden service di Posta:
Nuovo server di posta che protegge i metadati e critta i messaggi di posta.
Per saperne di più.


Categorie:
  Tutte
83 Post
43 Aggiornamenti.
7 Post
2 Aggiornamenti.
1 Post
  Eventi
2 Post
  Ðümp
14 Post
2 Aggiornamenti.

Feed speciali:
  Video Censurati
  Telecamere

Archivio:


AnoptiBlog © 2019 EPTO
tramaci.org | Big Brother Viewer | Contatti